Foto: Arthur Duff, Adaptation, credits: Delfino Sisto Legnani e Marco Cappelletti

La finestra sul cortile. Scorci di collezioni private
a cura di Luca Massimo Barbero


L'associazione ASLC progetti per l’arte – nell'ambito del ciclo di appuntamenti dedicati all'arte contemporanea e in concomitanza con la mostra in corso alla GAM di Milano – ha presentato la conversazione La finestra sul cortile. Scorci di collezioni private a cura di Luca Massimo Barbero.

Nulla è lasciato al caso in questa mostra che mette in relazione due prestigiose collezioni private italiane di arte contemporanea, la Collezione Berlingeri e la Collezione Panza, con alcune opere della galleria d’arte moderna. Lo stile di Barbero è quello di mostrare i legami più profondi tra le opere, i contesti all’interno dei quali vengono collocate, suggerendo assonanze e contrasti; così, ricordando proprio il testo che dà il titolo alla mostra, si apre una finestra su un cortile dove le vedute sono bellissime e aprono a nuove inquadrature, nuovi punti di vista e di osservazione. Totalmente estraneo alla seduzione di facili cliché, Barbero ha realizzato una mostra da cui si esce rinfrancati di nuovo sapere e vera bellezza. Tra gli artisti in mostra: Arthur Duff, Max Cole, Maurizio Mochetti, David Simpson, Ettore Spalletti, Phil Sims, Dan Flavin, Giulio Paolini, Julia Mangold, Sol LeWitt, e Carl Andre



Luca Massimo Barbero studioso e critico d’arte moderna e contemporanea, è Direttore dell’Istituto di Storia dell’arte della Fondazione Giorgio Cini e Curatore Associato della Collezione Peggy Guggenheim di Venezia. Ha curato numerose esposizioni dedicate all’arte del XX secolo, specie del secondo dopoguerra italiano e americano, connotando il suo lavoro in modo innovativo e personale. Ha collaborato con istituzioni internazionali come la Biennale di Venezia, il Moderna Museet di Stoccolma, il Kunsthaus Zurich e il Museo Guggenheim di New York. È autore di numerose pubblicazioni sull’arte italiana e internazionale e curatore di cataloghi generali di alcuni degli artisti più importanti del secondo dopoguerra italiano, tra cui il Catalogo ragionato dell’opera su carta di Lucio Fontana pubblicato nel 2013.

Scarica il comunicato stampa della mostra





Quando
4 febbraio 2017, ore 11:30

Dove
Studio la Città
Lungadige Galtarossa, 21
37133 - Verona

Organizzazione
?

Promossa da
?